Regolamento - DanzaeVita

Logo Danza & Vita
Scuola di balletto
Danza Classica
Vai ai contenuti
Regolamento DANZA & VITA SAGL
(1 settembre 2016)

LEZIONE DI PROVA
Le lezioni di prova sono una modalità di approccio e di verifica del grado di interesse da parte dell’allievo e sono rivolte solo ai nuovi iscritti. È possibile partecipare ad una sola lezione di prova per corso, la quale sarà gratuita.

PIANO DI LAVORO ANNUALE (riguardante la danza classica)
Le lezioni si svolgono secondo i programmi dello studio della Danza Classica Accademica seguendo il metodo Vaganova. I programmi verranno adattati dall’insegnante alle capacità ed allo sviluppo fisico degli allievi. Le lezioni comprendono gli esercizi a terra, la tecnica alla sbarra e le combinazioni al centro. Durante il percorso sarà d’obbligo sostenere degli esami di grado secondo i criteri della Russian Society (quota a parte).

FREQUENZA
Si richiede una frequenza costante (durante tutto l’anno scolastico) per permettere la buona riuscita del lavoro. Si accettano allievi/e a partire dal 4° anno di età. Per quanto riguarda la danza classica, a partire dagli 8 anni (Classico 23) è d’obbligo la frequenza di 2 volte a settimana.

DISDETTA
Nel caso si decida di non più continuare il corso di danza, è d’obbligo una disdetta scritta entro un mese dalla scadenza semestrale (fine dicembre - fine giugno). La disdetta anticipata non esonera dal pagamento di eventuali rate ancora in sospeso. Vi segnaliamo che eventuali disdette tardive comporteranno il pagamento di una penale di fr.50.00.

INFORTUNI
Ogni allievoè obbligato ad avere la propria assicurazione infortuni. La scuola, nel caso, non si assume nessuna responsabilità.

SEGNALAZIONI PER L’INSEGNANTE
Gli allievi (in caso di minorenni i genitori) dovranno obbligatoriamente segnalare all’insegnante informazioni relative al loro stato di salute: eventuali malesseri, interventi chirurgici subiti o in previsione, stati fisici o psicologici particolarmente rile vanti, infortuni passati o presenti, etc...

SOSPENSIONI
Eccezionali sospensioni con recupero delle lezioni perse potranno essere concesse agli allievi previa presentazione di certificazione medica, da consegnare entro la settimana dell’avvenuto incidente o malattia, attestante l’impossibilità di seguire il corso (a partire da un’assenza minima prevista di 2 settimane).

CERTIFICAZIONE MEDICA
Per la ripresa dei corsi a seguito di una sospensione causata da infortunio o malattia ( ≥ 2 settimane), è necessario consegnare alla prima lezione un certificate medico d’idoneità alla pratica sportiva non agonistica. In mancanza del predetto certificato medico, l’iscritto (o il tutore legale in caso di minorenne) dovrà compilare un’autocertificazione con la quale si assume ogni responsabilità in caso di eventuali malori o lesioni alla p ropria persona.

RECUPERI
Le lezioni perse a causa di malattia o corsi d’aggiornamento dell’insegnante verranno recuperate durante il corso dell’anno. Le lezioni perse dagli allievi per motivi di salute o per motivi famigliari potranno essere recuperate solo in caso discusso e approvato dall’insegnante. Ricordiamo inoltre che per le prove del saggio verranno aggiunte delle ore extra per le quali non si richiede nessun pagamento aggiuntivo, ma che potranno fungere anche da recupero.

ABBIGLIAMENTO
All’interno della sala di danza è consentito indossare solo calzature idonee alla disciplina, pulite e non provenienti dall’esterno. Per quanto riguarda la danza classica (compresa la danza gioco) è d’obbligo l’uso di una divisa fornita dalla scuola. Non sono ammessi altri tipi di abbigliamento. La divisa sarà composta da un body (di ≠ colore a differenza del grado), un paio di scarpette da ½ punta e di un paio di calzini o collant). A richiesta si potrà avere uno scaldacuore come pure degli scaldamuscoli. I capelli dovranno essere rigorosamente raccolti (dai 10 anni è obbligatorio lo chignon). In caso di capelli corti è concesso l’utilizzo di una fascia.

PUNTUALITÀ
Si raccomanda la massima puntualità alle lezioni. Chi avesse problemi di costante ritardo è tenuto ad informare l’insegnante. Apartire dal Classico 3 è d'obbligo/auspicabile arrivare almeno 10 min prima della lezione per il riscaldamento fisico.

RITIRO ALLIEVI
I genitori sono pregati di rispettare la massima puntualità nel ritiro dei propri figli al termine delle lezioni. Le insegnanti si astengono da qualsiasi responsabilità in caso di ritardo previo preavviso. Per qualsiasi motivo delegaste un parente/amico a riprendere i vostri figli, siete pregati di avvisare per tempo indicando nome, cognome e grado di parentela all'insegnante.

PAGAMENTO
Il pagamento del corso con abbonamento deve essere effettuato entro e non oltre la fine del mese d’iscrizione (settembre-febbraio). Le lezioni singole vanno saldate subito.

REGOLE ALIMENTARI
È assolutamente vietato masticare chewing gum durante le lezioni. Si consiglia di mangiare e bere almeno mezz’ora prima della lezione. È vietato mangiare all’interno della sala. Sono ammesse solo caramelle energetiche e bottiglie d’acqua.

PORTE APERTE
I genitori di regola non possono assistere alle lezioni, questo per evitare distrazioni agli allievi. Verranno segnalate in anticipo le uniche 2 settimane durante l’anno in cui sarà possibile assistere alle lezioni.

VACANZE
Le vacanze seguono il calendario scolastico. Durante i periodi di vacanza v erranno saltuariamente organizzati degli stages extra (interessanti ma non obbligatori) che verranno segnalati in anticipo. Per l’iscrizione di quest’ultimi verrà chiesta una quota d’anticipo.

SPETTACOLI
È previsto un saggio ogni 2 anni (è possible che sia in collaborazione con altre scuole). Ogni allievo dovrà avere l’abbigliamento richiesto dall’insegnante, adatto al ruolo che dovrà interpretare. I costumi verranno noleggiati ad un costo minimo, si è comunque tenuti ad averne la massima cura, restituendoli integri a fine spettacolo.

NOTA
Le fotografie di gruppo (ev. anche di singoli allievi), è possibile che vengano pubblicate sul sito della scuola come dimostrazione del lavoro svolto. In caso non foste d’accordo siete pregati di comunicarlo alla Scuola.

Torna ai contenuti